THIS WEEK’S PARASHA

n. 23 Vayakhel – n. 24 Pekude

THIS WEEK’S PARASHA n.23 Vayakhel n.24 Pekude


THIS WEEK’S PARASHA n.23 Vayakhel

The Israelites bring so many materials for the construction of the Tabernacle (Mishkan) that Moses tells them to stop; Bezalel and Oholiab, gifted craftspeople, construct the elements of the Tabernacle. Moses says to the people: “These are the objects which G-d commanded to be made. In six days work may be done, but the seventh day, you should observe a Shabbath for G-d by refraining from work.”

PARASHA DELLA SETTIMANA Vayakhel n. 23

Gli israeliti partecipano alla costruzione del Tempio (Mishkan) portando così tanti materiali, di ogni tipo, che Moshé deve chiedere loro di fermarsi; a Bezalel e Oholiab, artigiani abili e apprezzati, viene conferito l’incarico di costruirne gli elementi architettonici e ogni dettaglio dell’interno. Moshé dice: «Questi sono gli oggetti che il Signore ha comandato di fare. Il lavoro dovrà essere compiuto per sei giorni, ma il settimo deve essere rispettato lo Shabbat in onore del Signore astenendosi dal lavoro».


THIS WEEK’S PARASHA n.24 Pekude

The work of constructing the Tabernacle is completed; Moses receives the command to anoint it and to anoint Aaron and the priests. All that the Lord commanded Moses is created for the sanctuary under the direction of Ithamar, son of Aaron the priest, Bezalel of the tribe of Judah, and Oholiab of the tribe of Dan. They make garments of distinction for those officiating in the Sanctuary and sacral vestments for Aaron, the High Priest. Aaron’s breastplate has twelve stones corresponding to the names of the sons of Israel. His robe is woven with the color of pure blue and had bells of pure gold. They make tunics and headdresses and decorate turbans of embroidered fine linen for Aaron and his sons.

PARASHA DELLA SETTIMANA Pekude n. 24

La costruzione del Tabernacolo è completata; Moshé riceve il comando di benedirne con l’olio ogni parte, Aaron e gli altri sacerdoti. Il Tempio, secondo le indicazioni comunicate dal Signore a Moshé, viene realizzato sotto la direzione di Ithamar, figlio del sommo sacerdote Aaron, Bezalel della tribù di Yehudah e Oholiab della tribù di Dan. Essi preparano indumenti speciali e distintivi per ciascun officiante nel Santuario e paramenti sacri per Aaron: nel suo pettorale vengono incastonate dodici pietre, corrispondenti ai nomi dei figli d’Israele, e la sua tunica intessuta con fili di colore blu puro e ricamata con campanelle d’oro zecchino. Paramenti, copricapi e turbanti sono ricamati con lino prezioso.

follow us on Facebook and Instagram

#TheStudioInVenice #StudioInVenice #MichalMeron #JewishArt #PerfectGift #Art

THIS WEEK'S PARASHA n.23 Vayakhel n.24 Pekude